Caterina Angeli - Aladin... Il Musical da 1000 e una Notte!!

Quello che è successo oggi al Govi ha dell'incredibile. Non perché sia una cosa strana vedere la platea stracolma di gente o uno spettacolo ben riuscito... è solo che ogni volta che vedo andare in scena questa giovanissima compagnia teatrale, come uno schiaffo inaspettato mi ricordo l'importanza di quello che facciamo. L'importanza di quello che fanno loro, in realtà, che invece di essere abbandonati tutto il giorno davanti alla playstation hanno avuto la fortuna di conoscere una realtà diversa. Fatta di impegno e tante soddisfazioni... e fatta d'amore. Si perché questi giovanissimi ragazzi, YeaWea . La compagnia Teatrale più giovane d' Italia, che hanno tra i 4 e i 18 anni, grosso modo, immergendosi nella cultura del teatro e nel divertimento della sperimentazione, hanno trovato il modo di fare quello che in molte famiglie non riesce. Unirsi, lavorare insieme, portare a casa un progetto condiviso, e gioirne insieme. Oggi, a fine spettacolo, guardavo questi papà con gli occhi brillanti di emozione e queste mamme stanche e soddisfatte, applaudire i loro ragazzi. E questo scenario magico era completato da una sala piena di gente che ha davvero apprezzato il risultato di mesi e mesi di prove impegnative. Grazie YeaWea, perché voi spendete tantissime parole meravigliose per il nostro teatro, ma ogni volta voi insegnate qualcosa a me ❤
Firmato Caterina Angeli

Sevenpress - Aladin... Il Musical da 1000 e una Notte!!

Il Teatro Rina e Gilberto Govi 

Presenta

 

ALADIN… UN MUSICAL DA MILLE E UNA NOTTE

Compagnia YeaWea!

 

Sabato 26 alle ore 21 e domenica 27 novembre alle ore 16 al Teatro Rina e Gilberto Govi di Genova (via P. Pastorino 23 rosso) torna la compagnia teatrale più giovane d’Italia: gli YeaWea! Questa volta in scena con “Aladin… un musical da mille e una notte”. Regia di Antonio Di Lisio.

 

A differenza delle produzioni precedenti, che contavano solo alcuni brani cantati live, questa volta gli YeaWea si cimentano in un musical a tutti gli effetti in cui nulla viene lasciato al caso e le canzoni sono interamente interpretate dal vivo.

Uno spettacolo creato “alla maniera degli YeaWea, ricco di sorprese: partiamo da nuovi personaggi come le sorelle di Aladin e quelle di Jasmin, ma anche le rispettive mamme e un inedito Principe Ackmed (che per l'occasione si chiamerà El Salam), la strega Cheyenne e Abu che, però, stavolta si chiamerà Gaetano!
Parlando di canzoni non solo i grandi classici come “Il mondo è mio” o “Un Amico come me”, ma anche 883, Mengoni e balletti (coreografati dalla diciottenne Silvia Di Lisio) ispirati sia alle musiche originali sia a Jason Derulo, Mohombi e tante altre, 46 costumi, luci, colori e un vero tappeto volante!

 

E’ lo stile YeaWea: mantenere il filo conduttore della favola originale ma, allo stesso tempo, stravolgerla creando uno spettacolo accattivante che non perde mai il magico sapore della novità. Lo spettatore conosce già la trama, ma non sa realmente cosa accadrà: la sorpresa è dietro l'angolo e così si ride a crepapelle.
Uno spettacolo da mille e una notte… con sorpresa finale!

Secolo XIX - La Bella & La Bestia

"LA BELLA E LA BESTIA"

UN MUSICAL GIOVANISSIMO
 

Una delle favole più famose portata in scena dalla compagnia più giovane d'Italia. Domani alle 21 e domanica alle 16 sul palco del teatro Govi di Bolzaneto, il gruppo teatrale Yeaweah interpreterà il musical "La bella e la bestia", per la regia di Antonio Di Lisio. Diciannove giovani ponentini dai 6 ai 17 anni balleranno, reciteranno, canteranno. «Abbiamo lavorato sodo per questo spettacolo» spiega il regista «ma il lavoro paga come dimostrano i quasi 800 biglietti venduti fino ad ora. Siamo una piccola compagnia che nel giro di qualche anno,è riuscita a ritagliarsi il proprio spazio: è bellissimo vedere ragazzi così giovani innamorati del teatro.
Il nostro musical è molto moderno come dimostrano le canzoni scelte: si va dai Maroon 5 a Ed Sheeran».
Il progetto è partito nel 2011 dall'ex-scuola elementare di Morego, rilevata dal quartiere e diventata la sede di varie associazioni fra le quali anche "Nonsolomorego", progetto dedicato ai giovani della zona. «Partendo da lì abbiamo gettato le basi per questa compagnia. All'inizio è stata molto dura: manzanza di fondi, palchi improvvisati e bambini estranei al mondo dei musical» ricorda Di Lisio «i primi tempi andavamo in scena in un parcheggio di auto con un palchetto formato da tubi di ferro».
Tutto era nato dalla volontà di non lasciare i giovani della zona davanti ai pc e alla tv, ma con il passare del tempo i bambini sono diventati sempre più bravi. «C'è dedizione, voglia di osare e piano piano iniziano a sbocciare anche dei talenti» conclude «alcuni ragazzi rimangono, altri vanno via, ma tutti portano con sé il ricordo di un'esperienza culturale e formativa. Inoltre vedere così tanta gente supportare i nostri spettacoli ci riempe davvero il cuore». Biglietti: 8 euro intero, 5 euro bambini. Domenica con l'acquisto di un biglietto si entra in due. Info: 0107404707.

CL.CA.

Sevenpress - Non Solo.....Grease!

Sabato 29 novembre alle ore 21.00, presso il Teatro Rina e Gilberto Govi di Bolzaneto (Genova), la compagnia YeaWea porterà in scena lo spettacolo "Non solo...Grease". Per l'occasione abbiamo contattato il vicepresidente dell'Associazione Culturale "NonSoloMorego", Antonio Di Lisio.

INTERVISTA AL REGISTA
Antonio, cosa rappresenta per lei l'evento di sabato sera?
"Ci riproviamo, l'anno scorso è andata bene e quest'anno stiamo lavorando tantissimo per replicare gli applausi del musical Hercules. Sabato sera sarà importante per tutti noi, perchè tra l'altro festeggeremo al Teatro Govi la nostra decima esibizione. E' un piccolo traguardo che però ci porta orgoglio, visto che partiamo dal nulla, con poche attrezzature e tanta buona voontà. Come ho detto più volte è facile fare grandi spettacoli quando dietro le spalle ci sono truccatrici, scenografi, tecnici vari ed altro"

Chi ha realizzato i costumi di scena? E la scenografia?
"Per i costumi abbiamo la signora Albina e la signora Maria, mentre per quanto riguarda la scenografia abbiamo Erica e Dodo. Dietro le quinte c'è mamma Daniela, Maria e Monica. I nomi da fare sono però molti!"

Che cosa vi distingue dalle grandi produzioni?
"Abbiamo una cosa che le grandi produzioni non hanno ed è la voglia di divertirci perchè lo facciamo con passione. Infatti è la passione che ci accomuna e ci fa dimenticare tutti i sacrifici che servono per portare in scena uno spettacolo come il nostro. Un musical non è una semplice rappresentazione teatrale; è il genere più difficile da rappresentare perchè sul palco ci devono essere degli attori che devono recitare, ballare e cantare e nel nostro caso gli attori hanno dai 7 ai 16 anni"

Perchè lo spettacolo si chiama "Non solo...Grease?"
Diciamo che la trama è quella del classico Grease, ma con sorpresa finale. Insomma è il classico Grease rivisto e corretto alla maniera degli YeaWea per farsi delle belle risate, apprezzare 18 ragazzi/e che balleranno 19 balletti, qualche canzone cantata dal vivo e tanta, tanta passione da portare sul palco in un meraviglioso teatro come il Govi che non smetteremo mai di ringraziare per la possibilità che ci ha dato nell'esibirci in un vero teatro"

Il Teatro Govi lo considerate un punto di riferimento importante quindi?
"Ormai lo consideriamo un po' come il "nostro" teatro perchè è stato il primo a darci fiducia da assoluti sconosciuti ed è per questo che è entrato nei nostri cuori. Non dimentichiamoci comunque di ringraziare l'Associazione "NonSoloMorego" della quale facciamo parte integrante e che ci mette a disposizione i locali per le prove ed il piccolo palco esterno per la nostra prova zero oltre che a tutto il supporto ed aiuto necessario per andare avanti"

Fabiana Rebora

Secolo XIX - Non Solo.....Grease!

NON SOLO GREASE
CLAUDIO CABONA

Una compagnia teatrale composta da soli bambini? «Si può fare!», esclama Antonio Di Lisio, rievocando la storica frase del film Frankenstein Junior. Storie di quartiere, di piccole gambe che tremano prima di salire sul palco, di voglia di mettersi in gioco, di crescita artistica e umana.
Sabato 29 novembre alle 21 sul palco del teatro Rina e Gilberto Govi di Bolzaneto la compagnia YeaWea metterà in scena il particolare musical “Non solo Grease” che si ispira alla celebre pellicola Grease del 1978. I protagonisti saranno bambini e ragazzi dai 6 ai 16 anni che fra giacche di pelle e gonne svolazzanti faranno rivivere la storia d’amore fra Danny e Sandy, immersi nelle musiche originali e in scenografie colorate e curate dai loro stessi genitori. «Ognuno offre il suo contributo, è un lavoro corale, proprio come nelle grandi famiglie», racconta Di Lisio nei panni di regista. Luca, 14 anni, interpreterà il bullo Danny Zuko, «si è fatto crescere i capelli e non vede l’ora di mettersi la brillantina», scherza Di Lisio, mentre Silvia, 16 anni, la più grande della compagnia e coreografa di tutti i 21 balletti, sarà la biondissima Sandy.
«Si recita e si balla» anticipa il regista «saranno 19 i ragazzi in scena. Tutti avranno un ruolo: Martina e Greta faranno le coriste, l’istrionico Simone sarà Tom e anche il piccolo Lollo, 3 anni, non mancherà all’appuntamento, travestendosi da angioletto. Insomma, se ne vedranno delle belle».
I giovani attori sono entrati nel cuore del ponente genovese ormai da tre anni, la compagnia infatti è nata nel 2011 e l’anno scorso, con lo spettacolo Hercules, ha raggiunto un ottimo successo riempiendo diversi teatri ed entusiasmando il pubblico.
«Questo nuovo show, ancora prima della prima, è già stato richiesto anche a Mignanego e in una giornata speciale per i bambini malati dell’Istituto Gaslini. È incredibile: con i nostri piccoli passi stiamo facendo tanta strada», si entusiasma il regista.
Il progetto è partito dall’ex scuola elementare di Morego, rilevata dal quartiere e diventata la sede dell'Associazione “Nonsolomorego”, progetto dedicato ai cittadini della zona ma comunque aperta a tutti.
«Partendo da lì abbiamo gettato le basi per questa compagnia. All’inizio è stata molto dura: mancanza di fondi, un palco senza luci e microfoni con bambini estranei al mondo dei musical» ricorda Di Lisio «i primi tempi andavamo in scena nel palco esterno dell'associazione, quindi non proprio in un teatro».
Tutto era nato dalla volontà di non lasciare i giovani della zona davanti ai pc e alla tv, ma con il passare del tempo i bambini sono diventati sempre più bravi.
«C’è dedizione, voglia di osare e piano piano iniziano a sbocciare anche dei talenti» spiega «alcuni ragazzi rimangono, altri vanno via, ma tutti portano con sé il ricordo di un’esperienza allo stesso tempo culturale e formativa. Inoltre vedere così tanta gente supportare i nostri spettacoli ci riempie davvero il cuore». È così che la compagnia più giovane di Genova continua il suo percorso, fra sorrisi e socializzazione, perché il «teatro riesce a mettere in luce il bello della vita» conclude Di Lisio.

Non Solo Morego

Teatro Govi

Municipio Sampierdarena

Radio Babboleo

Il Secolo XIX

Radio Nostalgia